Ti aspettiamo alla Milano Design Week dal 5 al 10 settembre 2021, per accedere al nostro showroom in modo pratico e veloce registrati adesso

News

Milan Design Week 2021: il contributo di Salvatori

07.2021

Milano Design Week 2021: tutte le novità Salvatori

A settembre torna la Milan Design Week e torniamo anche noi con tantissime novità che non vediamo l’ora di mostrarvi, prima tra tutte l’apertura di una nuova Boutique completamente dedicata agli accessori per la casa, ma ovviamente non mancheranno anche tutte le nostre nuove collezioni che, come sempre, andranno a popolare lo showroom di Via Solferino.

Quella di quest’anno è un’edizione molto speciale, un’occasione per ritornare alla normalità e a condividere la bellezza del design. Come afferma anche il nostro CEO Gabriele Salvatori, “Il Salone di questo anno è il Salone del reincontro e del ricongiungersi e, vada come vada, è bello già per questo. È una rinascita per l’umanità: di nuovo torniamo a stare insieme e a condividere le nostre passioni.”

Torna l’appuntamento con la Milan Design Week: scopri tutto quello che c’è da sapere sulle novità che presenteremo!

La Salvatori Boutique

La prima grande novità è l’apertura di un nuovo punto vendita, vicinissimo al nostro storico showroom. La nuova Salvatori Boutique ospiterà tutta la nostra Home Collection, in un’atmosfera completamente permeata dalle nostre pietre.

Dagli accessori per la cucina, fino a soluzioni per l’illuminazione e sistemi contenitori, sarà possibile scoprire ed ammirare tutti i nostri accessori per la casa nei più piccoli dettagli.

Altro aspetto fondamentale della Boutique è la tecnologia; saranno infatti presenti un maxischermo, dove verranno proiettati video esplicativi della nostra storia e delle nostre collezioni, così come un pannello interattivo che permetterà di scoprire tutti i dettagli dei prodotti e tutte le ultime curiosità sul nostro lavoro.

Tra misticismo e modernità: la collezione Taula di Patricia Urquiola

Tra le novità che presenteremo alla MDW c’è innanzti tutto l’inedita collaborazione con Patricia Urquiola, designer e architetto di origini spagnole, che ha interpretato i nostri marmi in una chiave davvero innovativa: oltre alla creazione di Kore, sviluppata per il progetto The Village che vedremo più avanti, la designer ha progettato una collezione di tavoli, da dining e da caffè, capaci di smorzare la solidità del marmo.

La linea Taula rappresenta un omaggio a Stonehenge e si ispira nel nome e nelle fattezze, agli imponenti e omonimi monoliti dell’isola di Minorca.

Il contrasto tra i materiali utilizzati (marmo e metallo) così come la lavorazione a massello che assume forme delicatissime, abbattono la pesantezza del marmo per promuovere invece un senso atipico di leggerezza. Il risultato è un incredibile effetto ottico: il piano sembra fluttuare sopra il suo supporto, senza quasi toccarlo. Un alto lavoro di artigianalità e tecnologia, che regala a questi tavoli un’aura quasi mistica.

Riflessi in maschera: gli specchi di Stephen Burks

Altra inedita collaborazione è quella con Stephen Burks, uno degli industrial designer americani più acclamati della sua generazione.

Il noto designer ha sviluppato per noi una serie di specchi sia da tavolo (Friends) che da parete (Neighbors) estremamente espressivi e, per farlo, si è affidato alla pluralità cromatica tipica del marmo scegliendo pietre dalle provenienze più diverse: Verde Guatemala, Emperador Dark, Silk Georgette® e Rosso Francia sono solo alcune.

Il risultato sono delle caratteristiche maschere tribali, realizzate sia in versione circolare e ovale, che richiamano all’istante le origini dell’artista ed esprimono il suo rispetto per la tradizione e il lavoro artigianale; degli oggetti di design dal fascino incredibile ed insolito.

La collaborazione con Piero Lissoni: la texture Lost Stones e la collezione Edo

Prosegue la collaborazione con Piero Lissoni, con il quale presenteremo sia la Texture Lost Stones, evoluzione dell’omonimo progetto iniziato nel 2019 e avente come obiettivo il recupero di lastre di marmo in disuso per donare loro un nuovo destino con il Kintsugi, sia la nuova collezione di accessori bagno Edo, omaggio ad un Oriente saggio ed immortale.

La Texture Lost Stones sfugge totalmente al processo della produzione in serie presentandosi come l’equivalente dell’alta sartorialità per la pietra naturale. La finitura non sarà infatti prodotta in formati prestabili, ma solo e totalmente su misura così da calibrare ogni progetto sulle misure specifiche dell’ambiente da rivestire, proprio come fa un sarto con gli abiti.

La collezione Edo rappresenta l’espressione della passione per il Sol Levante che condividiamo con il designer Milanese, e lo si capisce già dal nome: Edo, infatti, era l’antico nome di Tokyo, quando la grande metropoli asiatica non era altro che un tranquillo villaggio di pescatori. Il design degli accessori, che comprendono due portasalviette, freestanding e a parete, e un porta rotolo, riporta subito alla mente le katane, tradizionali spade a lama curva dei guerrieri Samurai. Una linea essenziale, pensata per donare ad ogni bagno un’atmosfera incredibile.

Italianità e design: la collezione Spaghetti

Altra novità è la collezione Spaghetti, in collaborazione con Elisa Ossino e composta da texture e rubinetteria, omaggio diretto alla tradizione italiana.

La finitura ha un pattern che ricorda con estrema precisione quella degli spaghetti italiani e che la rende estremamente innovativa: la sezione delle sue incisioni è talmente sottile che per realizzarle è stato necessario portare avanti un lavoro tanto certosino quanto quello dell’antica orologeria ed alta gioielleria. La sua realizzazione è infatti il frutto di un attento studio e dell’implementazione delle più elevate e tecnologiche tecniche di lavorazione.

L’omonima linea di rubinetterie, invece, è pensata per completare la finitura alla perfezione. Le maniglie sono costitute da piccole ghiere in metallo che riprendono in scala la trama della texture, mentre al loro interno sono inseriti dei dischi di pietra, i quali possono avere lo stesso materiale del rivestimento e oppure essere intercambiabili con tutte le pietre da noi disponibili, così da seguire le più diverse esigenze di progettazione. In questo modo, i rubinetti quasi spariscono nell’ambientazione generale, come a ricordare un’eclissi di luna dove è possibile notare solo il cerchio esterno dell’astro.

La rubinetteria Spaghetti, così come l’omonima texture, rappresentano un ossequio all’altissima artigianalità italiana, dove know how, gusto ed innovazione si fondono in un unico oggetto.

Il mondo come casa: la collezione The Village

Tra le novità che presenteremo alla Milan Design Week 2021 vi saranno anche tutte le sculture che compongono il progetto The Village.

La collezione, nata da un’idea di Gabriele Salvatori, è un omaggio alla multiculturalità del nostro bellissimo pianeta e al concetto di casa intesa non più come semplice luogo di passaggio, ma piuttosto come vera e propria estensione dell’io ed è per questo che, per realizzarla, sono stati coinvolti importarti artisti da ogni parte del mondo, affinché ogni elemento portasse con sé un senso dell’identità del suo creatore.

Il risultato di questo lavoro è un meraviglioso caseggiato multicolore, estremamente variegato e incredibilmente armonico.

Il design in linea con le personalità: i nuovi Gravity Zodiac

Ultima ma non meno importante novità è Gravity Zodiac, adattamento del nostro Gravity in relazione allo zodiaco.

Sono state realizzate ben 12 diverse declinazioni della sfera, ognuna con una pietra specifica ed associata al pianeta di ogni segno zodiacale. Per accentuare la relazione con i pianeti, inoltre, le varie sfere sono state progettate e realizzate per roteare su di una base di ottone riprendendo, così il moto dei corpi celesti.

Gravity Zodiac mira a riportare al centro dell’attenzione la capacità della pietra, in quanto materiale naturale, di trasmettere energie ogni volta diverse e specifiche per ogni tipo di persona; ad ogni sfera è infatti associato un pianeta a cui è collegata una pietra e, di conseguenza, anche una specifica energia.

Conoscere e allinearsi con le proprie energie è sempre più fondamentale, specialmente in un modo che corre veloce come il nostro, e scegliere il Gravity Zodiac del proprio segno, o di una persona cara, diventa il regalo perfetto per riempire la casa di energia positiva ed eleganza.

Come abbiamo visto sono davvero molte le novità che porteremo con noi alla Milan Design Week. Passate a trovarci, per vederle da vicino, e date un’occhiata anche al nostro catalogo, per scoprire più nel dettaglio tutte le peculiarità di ogni prodotto.