Scopri tutti i prodotti che potrai ricevere entro Natale e lasciati ispirare dalle nostre idee regalo. Trova il regalo perfetto

News

Salvatori 2021: tutte le novità di quest’anno

09.2021

Tutte le novità 2021 firmate Salvatori

Il 2021 è stato un anno particolare, che ci ha fatto interfacciare con nuovi modi di vivere e di lavorare. Da anni ormai collaboriamo con i più grandi designer internazionali e quest’anno, vista l’esigenza di lavorare online, portare avanti i progetti è stato più impegnativo che mai. Non ci siamo però dati per vinti e siamo comunque riusciti nel nostro intento: realizzare oggetti dal design unico e carichi di significato; oggetti che si spogliano del semplice concetto di prodotti e accolgono accezioni molto più ampie e profonde.

Lasciatevi guidare attraverso il nostro anno e scoprite tutte le novità che abbiamo in serbo per voi.

Quest’anno abbiamo lavorato duramente per realizzare una serie di progetti a cui teniamo molto. Scopri tutte le novità di design firmate Salvatori!

Nuovo anno, nuove collaborazioni: Patricia Urquiola e Stephen Burks

Non è un nuovo anno se non si stringono nuove amicizie. E quest’anno siamo fieri di poter confermare una bellissima e prolifera amicizia con due grandissimi nomi del design internazionale: Patricia Urquiola e Stephen Burks.

Con Stephen ci siamo divertiti a realizzare Neighbor and Friends, una collezione di specchi da tavolo e da parete che sfrutta tutta la palette di colori aziendali e che rappresenta un evidente richiamo alle origini africane dell’artista, capaci di unire un’estetica contemporanea alle più antiche tradizioni primitive. Una collezione che dà valore all’identità e all’importanza di accogliere nuovamente gli amici nella propria vita.

Con Patricia, invece, abbiamo avuto l’onore di realizzare Taula, una collezione di dining e coffee tables che si ispira, nel nome e nelle fattezze, agli imponenti megaliti ritrovati a Maiorca e Minorca. Un alto lavoro di artigianalità e tecnologia che ci ha permesso di rendere il marmo incredibilmente leggero alla vista.

Patricia ha inoltre partecipato al nostro progetto The Village realizzando Kore: una composizione di due sculture che rendono omaggio alle delicate ma imponenti statue che nell’antica Grecia raffiguravano giovani donne nel passaggio all’età adulta. Le due strutture, Alma e Petra, rappresentano due modelli ideali dai contorni contrapposti, due mini-architetture di alto design, che evocano il calore domestico e l’intimità che da sempre ci porta alla ricerca di una casa, considerata un nido del cuore.

Un progetto grande quanto il mondo: The Village

The Village è stato il primo dei progetti usciti quest’anno e realizzarlo è stato per noi un grandissimo orgoglio, oltre che un altrettanto grande opportunità. Siamo molto fieri di questo progetto che nasce da un’idea del nostro CEO Gabriele Salvatori e dalla duplice volontà di rivisitare, da un lato, l’archetipo fondamentale della casa in chiave moderna e globale, e dall’altro di riportare l’attenzione su temi importanti e imprescindibili dal nostro saper vivere contemporaneo.

Designer importanti come Rodolfo Dordoni, Kengo Kuma, Elisa Ossino, John Pawson, Patricia Urquiola, Vincent Van Duysen e Yabu Pushelberg hanno dato forma al proprio concetto di casa con i materiali a loro più affini. Il risultato è la rappresentazione in miniatura di quello che in realtà è il mondo: un luogo unico, carico di multiculturalità e fantasia, dove ogni elemento vive in armonia con l’altro.

Spaghetti: il nostro omaggio all’alta artigianalità italiana

Da sempre siamo grandi amanti della qualità italiana e da sempre lavoriamo duramente per portare il valore del made in Italy nel mondo e Spaghetti rappresenta il nostro ulteriore passo verso questa direzione.

Omaggio diretto alla tradizione italiana, la collezione Spaghetti, disegnata da Elisa Ossino, è composta da texture e rubinetterie e frontali per il bagno e rappresentano il risultato di un attento studio e dell’implementazione delle più elevate e tecnologiche tecniche di lavorazione.

La finitura ha un pattern che ricorda con estrema precisione quella degli spaghetti italiani; la sezione delle sue incisioni è infatti talmente sottile che per realizzarle è stato necessario portare avanti un lavoro tanto certosino quanto quello dell’antica orologeria ed alta gioielleria.

L’omonima linea di rubinetterie si rifà all’alta orologeria ed è per questo che è composta da maniglie costitute da piccole ghiere in metallo, che riprendono in scala la trama della texture e da piccoli dischi di pietra che possono esservi inseriti all’interno. Questi possono avere lo stesso materiale del rivestimento e oppure essere realizzati con tutte le pietre da noi disponibili, così da seguire le più diverse esigenze di progettazione.

Con Spaghetti know how, gusto ed innovazione si fondono in un unico oggetto.

Gravity Zodiac: per riconnetterci alle nostre energie

Gravity Zodiac è uno degli innumerevoli progetti realizzati dal nostro Salvatori Design Centre e si focalizza sulla volontà di portare all’attenzione generale la capacità della pietra, in quanto materiale naturale, di trasmettere energie ogni volta diverse e specifiche per ogni tipo di persona.

L’obiettivo di Gravity Zodiac è il riallineamento delle energie di ognuno a quelle del proprio pianeta dominante. Il risultato sono ben 12 diverse declinazioni, tante quanti sono i segni zodiacali, dove ad ogni sfera è associato un pianeta, a cui è collegata una pietra e, di conseguenza, un’energia. Per accentuare la relazione con i pianeti, inoltre, le varie sfere sono state progettate e realizzate per roteare su di una base di ottone riprendendo in questo modo il moto dei corpi celesti.

Edo: il nostro amore per l’oriente continua

Ormai è chiaro a tutti quanto amiamo l’oriente e la sua cultura così antica ed affascinante. Edo è l’ulteriore conferma di questa nostra passione, che condividiamo con l’amico e collega Piero Lissoni, e lo si capisce anche solo dal nome. Infatti, Edo era l’antico nome di Tokyo, quando la grande metropoli asiatica non era altro che un tranquillo villaggio di pescatori. Il design degli accessori, che comprendono due portasalviette, freestanding e a parete, e un porta rotolo, riporta subito alla mente le katane, tradizionali spade a lama curva dei guerrieri Samurai. Una linea essenziale, pensata per donare ad ogni bagno un’atmosfera incredibile.

Lost Stones continua a crescere: arriva la texture

La texture Lost Stones rappresenta l’evoluzione dell’omonimo progetto iniziato nel 2019 con Piero Lissoni e ha come obiettivo il recupero di lastre di marmo in disuso per donare loro un nuovo destino con il Kintsugi, antica tecnica giapponese con cui vengono incollati oggetti rotti affinché possano vivere una nuova vita.

Questa finitura sfugge totalmente al processo della produzione in serie presentandosi come l’equivalente dell’alta sartoria per la pietra naturale. La finitura non sarà infatti prodotta in formati prestabili, ma solo e totalmente su misura così da calibrare ogni progetto sulle misure specifiche dell’ambiente da rivestire, proprio come fa un sarto con gli abiti.

Il 2021 è stato sicuramente un anno impegnativo, ma anche estremamente stimolante. Abbiamo potuto portare avanti i tanti progetti che ci eravamo proposti e abbiamo avuto anche la grandissima soddisfazione di presentarli all’appena conclusa Milan Design Week. Speriamo che le novità introdotte siano di vostro gradimento e vi invitiamo a contattarci per qualsiasi esigenza, il nostro staff sarà più che lieto di esservi di aiuto.