Ti aspettiamo alla Milano Design Week dal 5 al 10 settembre 2021, per accedere al nostro showroom in modo pratico e veloce registrati adesso

News

La manutenzione della pietra naturale: come farla

06.2021

La manutenzione della pietra naturale: come farla

La massima bellezza è inscalfibile e fragile allo stesso tempo. Inscalfibile perché infrange le barriere del tempo, accarezzando i valori dell’eternità, ma anche fragile perché per tenerla intatta occorre una manutenzione oculata: una cura quotidiana disattenta rischia di compromettere seriamente qualità e caratteristiche originali della pietra.

Quando si va ad acquistare uno dei nostri prodotti, sia esso un mobile, un pavimento o qualsiasi altra creazione, si sa di prendere il meglio, ma si è anche consapevoli che prodotti di qualità necessitano di grande cura e dedizione.

Vediamo dunque come va attuata una corretta manutenzione della pietra naturale, ai fini di tenerla negli anni sempre al meglio.

La pietra naturale ha bisogno di semplici ma importanti accorgimenti per preservare lo splendore originale: vediamo quali.

Pulizia ordinaria e manutenzione straordinaria della pietra

La prima regola, quella più importante, da tenere sempre in mente quando si pulisce una superficie composta da pietra naturale, è quello di evitare assolutamente saponi e detergenti aggressivi: sia i prodotti acidi, infatti, che gli anticalcare minano la struttura organica di questo materiale, rovinandola.

Il prodotto da utilizzare per tale scopo deve essere categoricamente neutro, come del comune sapone, oppure, se si è alla ricerca di un detergente professionale, sono ideali i prodotti della linea fila, come l’ottimo Fila MARBLE REFRESH.

Importante, in questo ultimo caso, ricordare di affidarsi alle istruzioni riportate sulla confezione, per realizzare una pulizia accurata.

Un’altra buona usanza è conoscere la propria acqua di utilizzo: la sua durezza incide infatti sulla qualità della pulizia. Più l’acqua è dura, più diminuisce il potere detergente del prodotto: per questo motivo, in presenza di acqua addolcita sarà possibile utilizzare meno detergente; d’altro canto, se si possiede acqua a durezza elevata, meglio aumentare la dose di detersivo.

Per evitare la formazione di macchie, calcare e muffe ciò che serve è una pulizia frequente e costante delle superfici. Può capitare comunque di tralasciare la manutenzione ordinaria, e di aver bisogno di svolgere una pulizia più decisa. In questo caso si parla quindi di manutenzione straordinaria ed è sempre meglio utilizzare prodotti specifici. In particolare, vi consigliamo i seguenti prodotti: Fila PS87 Pro, adatto per ogni pietra e particolarmente efficace per la rimozione di macchie ostinate, e Fila Active, indicato per la rimozione di muffe sia sui marmi interni che esterni.

Prima è meglio è: regole e accorgimenti

Quando si parla della cura di una realtà delicata come la pietra naturale, ci sono dei punti da considerare e non dimenticare. Il primo di questi è quello di pulire le macchie il prima possibile; se infatti tutti i nostri prodotti beneficiano di un triplo strato di trattamento sigillante che ritarda l’assorbimento delle macchie di olio, acqua e altri liquidi, questo non garantisce l’impermeabilità totale. Il trattamento assicura una tempistica di circa un paio d’ore per rimuovere caffè, vino o qualsiasi altra sostanza senza alcuna conseguenza. Superato questo lasso di tempo, la macchia potrebbe penetrare il sigillante e lasciare un segno permanente.

Per il trattamento delle nostre pietre noi ci affidiamo ancora una volta all’esperienza di Fila, e nello specifico utilizziamo: FOB EXTREME, un protettivo neutro a base solvente che protegge il colore della pietra naturale senza alterarlo in alcun modo, e Stoneplus, un protettivo ravvivante, anch’esso a base solvente, che consigliamo specificatamente per Pietra d’Avola.

Un altro accorgimento riguarda gli oggetti molto caldi: è sempre consigliato non appoggiarli direttamente sul marmo, perché il rischio di lasciare il segno è davvero molto elevato.

Infine, il consiglio di utilizzare prodotti professionali vale anche nel caso dei rimedi tradizionali: non essendo dosati alla perfezione, il rischio di arrecare danni irreparabili al marmo è davvero altissimo. Come abbiamo già detto, una pulizia costante e del comunissimo sapone di Marsiglia sono più che sufficienti.

Seguendo questi semplici ma fondamentali accorgimenti, tutti i nostri prodotti, sia texture, come Ishiburo, Plissé, Stone Parquet, che complementi d’arredo, come i cassetti modulari Adda o il tavolino Dritto, rimarranno splendenti di bellezza per tutto l’arco della loro esistenza.

Abbiamo visto come si svolge una corretta manutenzione e pulizia della pietra naturale, ai fini di ridurre al minimo i rischi di deterioramento estetico di quest’ultima. Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni riguardanti il nostro mondo e i nostri prodotti, contattaci: ti risponderemo quanto prima, dandoti le risposte che cerchi.