Scopri tutti i prodotti che potrai ricevere entro Natale e lasciati ispirare dalle nostre idee regalo. Trova il regalo perfetto

News

3 semplici regole su come illuminare la sala da pranzo

06.2021

Guida a una perfetta illuminazione della sala da pranzo

La sala da pranzo è una stanza della casa estremamente importante: qui passiamo la maggior parte dei nostri momenti di convivialità con amici e parenti e per questo motivo è fondamentale che sia arredata correttamente, ma che soprattutto disponga di una perfetta illuminazione.

Tale importanza è dovuta al fatto che le lampade della sala da pranzo svolgono diverse funzioni: servono a mettere a proprio agio gli ospiti, a creare un clima piacevole e soprattutto a dare risalto alle pietanze, evitando di far affaticare la vista di chi vi si trova a pasteggiare.

Nella sala da pranzo, quindi, è di assoluta importanza che l’impianto di illuminazione sia studiato attentamente e disposto in modo adeguato seguendo alcune semplici regole, vediamole insieme.

Devi illuminare la tua sala da pranzo e non sai da dove partire? Ecco 3 semplici regole per realizzare una perfetta illuminazione

Scegli forme simili

Quando viene progettato il sistema di illuminazione di una sala da pranzo la scelta della forma delle lampade è fondamentale. Poiché le parole d’ordine sono simmetria ed equilibrio, scegliendo una forma il più possibile simile a quella del tavolo, i due elementi si completeranno a vicenda garantendo così omogeneità e armonia, e allontanando il caos.

Nello specifico, se abbiamo a che fare con un tavolo rotondo, sarà necessario inserire una lampada circolare per creare un look armonioso, mentre invece, se il tavolo è rettangolare è meglio optare per forme più elaborate: strette e allungate oppure una serie di lampade pendenti, che seguano il profilo dell’arredo.

Un accorgimento fondamentale, è far sì che la dimensione del lampadario sia minore di quella del tavolo, favorendo così una sensazione di maggiore spazialità.

Attenzione ai numeri

Il tavolo è il punto focale verso cui devono convergere le luci della sala da pranzo, ma è necessario rispettare certe regole per ottenere un risultato complessivamente equilibrato.

Tanto per incominciare è importante calcolare la distanza fra il lampadario e il tavolo in modo da poter scegliere la tipologia di lampada più appropriata. La tavola da pranzo deve essere illuminata in modo diretto, ma la luce non deve abbagliare i commensali, per questo motivo è consigliato rispettare una distanza di almeno 60 cm, in modo da garantire un’illuminazione uniforme a tutto il tavolo e sicuramente non invadente.

Nel caso ci trovassimo di fronte a un tavolo molto grande, un paralume potrebbe non essere sufficiente a illuminarlo tutto, e sarà quindi necessario scegliere lampade con più sorgenti. Vi consigliamo di optare sempre per un numero di lampade dispari, al fine di ottenere un ambiente più armonico e visivamente omogeneo e di creare un distanziamento perfetto, dividendo quindi la lunghezza del tavolo per il numero dei punti luce da inserire.

Distribuisci le fonti di luce in modo equilibrato

Per garantire una gradevole esperienza, è necessario prestare attenzione anche alla tipologia di luce e decidere fra calda o fredda.

Abbiamo sottolineato più volte che il tavolo deve essere ben illuminato, ma è essenziale evitare luci troppo forti, che rischierebbero di essere troppo accecanti. Per questo motivo la soluzione più indicata è una luce bianca calda, efficace e allo stesso tempo accogliente. Meglio ancora se vengono scelte luci regolabili, che permettono quindi di variarne l’intensità a seconda delle diverse occasioni.

Ad ogni modo, per una perfetta illuminazione omogenea in tutta la sala è consigliato combinare insieme luci da parete, lampadari a sospensione, faretti incassati, con lampade da tavolo o da terra. Sicuramente l’ideale sarebbe ricorrere a tre fonti di luce diverse:

  • Luce d’ambiente
  • Luce funzionale
  • Luce d’atmosfera

Vediamole insieme nello specifico attraverso alcune idee pratiche e di design.

Luce d’ambiente

Come in qualsiasi altra stanza anche la sala da pranzo necessita di un’illuminazione generale, capace di armonizzare tutto l’ambiente in modo equilibrato e ben distribuito.

Solitamente questo tipo di luce proviene dall’alto e ha un’intensità delicata e diffusa, che illumina la stanza nella sua globalità.

Una scelta sicuramente d’effetto è affidarsi a grandi lampadari da soffitto, che permettano alla luce di permeare tutto lo spazio. Grandi elementi dall’aspetto insolito, come ad esempio la nostra delicata lampada a sospensione Farfalla, consentono di unire insieme estetica e funzionalità, ottimo per una stanza di questo tipo, frequente scenario di momenti importanti condivisi con amici e parenti.

Se si preferisce, però, un’illuminazione più discreta, un’ottima scelta è sicuramente quella dei faretti ad incasso, che nascondendosi nel soffitto illuminano lo spazio senza apparire.

Luce funzionale

Oltre alla luce generale, nella sala da pranzo è assolutamente fondamentale una tipologia di luce funzionale, ovvero un’illuminazione che rende possibile lo svolgimento delle normali attività che si consumano in questa stanza, quasi tutte solitamente in prossimità del tavolo.

Per questo motivo questa fonte di luce deve essere diretta, intensa e puntuale. Se l’altezza dei soffitti lo consente, una scelta molto in voga negli ultimi anni, e a cui abbiamo già accennato, è sicuramente l’inserimento di lampadari modulari, che creano un grande effetto estetico. È un esempio perfetto il nostro lampadario di design Silo: grazie a un’installazione altamente personalizzabile, può essere montato in serie lungo tutta la lunghezza del tavolo, evidenziando con eleganza lo spazio.

Nel caso di un soffitto basso, invece, meglio affidarsi a plafoniere o faretti direzionabili, che si rivelano molto utili e versatili anche nel caso di tavoli allungabili, permettendo di modificare l’orientamento della luce in accordo anche allo spostamento del tavolo.

Luce d’atmosfera

Spesso sottovalutata, la luce di atmosfera è invece un aspetto importante da tenere in considerazione, in quanto rappresenta un piccolo dettaglio capace di ricreare un ambiente caldo e accogliente. Questo effetto può essere garantito da lampade da terra o da appoggio come la nostra Urano, perfetta per offrire un clima piacevole, ma allo stesso tempo elemento di arredo e design bellissimo anche durante il giorno, senza bisogno di dover essere accesa.

Esistono però anche altre soluzioni capaci di regalare momenti romantici, come ad esempio una cena al lume di candela. In questo caso la stanza resterà volutamente in penombra, quindi luci soffuse sparse qua e là saranno la scelta ideale, perfette se abbinate con il nostro Portacandele Bugia, elemento indispensabile per occasioni di questo tipo ed elegantissimo accessorio da tenere sempre sul tavolo.

Come abbiamo visto è fondamentale che l’illuminazione di una sala da pranzo, proprio come quella del bagno o della camera da letto, sia ben studiata e progettata.

Questa stanza è infatti un luogo di ritrovo, dove consumiamo cibo e bevande e in cui passiamo molto tempo in compagnia e per questo motivo è assolutamente fondamentale saper ricreare attraverso le luci un ambiente caldo e accogliente.

Seguendo i nostri consigli sarete in grado di realizzare una perfetta illuminazione, ma se avete ancora dubbi non esitate a contattarci, degli esperti a vostra disposizione saranno in grado di guidarvi e consigliarvi al meglio.