La nostra produzione e le spedizioni sono totalmente operative. Salvatori è prima di tutto un’azienda di persone ed abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei nostri collaboratori.

News

Illuminazione del bagno: 3 consigli utili per il bagno moderno

03.2021

3 must-read tips for the perfect bathroom lighting scheme

Il bagno è uno dei luoghi più articolati della casa: dalla scelta dei rivestimenti fino alla disposizione dei sanitari, tutto è calibrato e pensato su misura.

Sebbene un perfetto studio delle luci sia importante per tutta la casa, una corretta illuminazione del bagno è fondamentale. Ma quali sono i fattori da considerare per illuminare questa stanza alla perfezione? Ci sono degli accorgimenti particolari se si vuole realizzare un bagno moderno?

In questo articolo faremo un’attenta panoramica degli aspetti da valutare e delle zone da illuminare, e vi regaleremo 3 consigli per realizzare una perfetta illuminazione per il bagno moderno.

 

 

Scegli la giusta illuminazione per il tuo bagno e crea uno spazio moderno ed elegante.

Illuminazione del bagno: il tipo di bagno

Quando ci si trova a decidere come installare l’illuminazione del bagno, la prima cosa da considerare è il tipo di bagno che ci troviamo davanti.

Essenzialmente le categorie sono 3:

  • Bagno finestrato
  • Bagno cieco
  • Bagno piccolo

Nel caso di un bagno finestrato, che gode già di un’ottima luce naturale, non sarà necessario installare delle luci che sostituiscano l’effetto della luce del sole. In questo caso, punti strategici di illuminazione che permettano di illuminare al meglio le zone funzionali, soprattutto in vista della sera, sono la scelta migliore.

Cosa fare se ci si trova a dover illuminare un bagno cieco? Sempre più comune nei ridotti spazi delle abitazioni moderne, nel caso di un ambiente bagno non finestrato compensare l’assenza di luce naturale è il primo grande obbiettivo: la luce scelta per illuminare l’ambiente deve restituire l’idea di un bagno illuminato dalla luce del sole. Sarà quindi necessario installare un’illuminazione maggiore, magari con l’utilizzo di idonei faretti, affinché venga eliminata l’idea di spazio chiuso e angusto.

Una categoria a parte è quella dell’illuminazione del bagno piccolo: che sia finestrato o meno, le luci di questo ambiente devono puntare a ottimizzare il poco spazio a disposizione. In questo caso, è necessario utilizzare lampadari per il bagno che richiedono il minimo ingombro ed eliminare tutti gli angoli bui.

Ma quali sono i tipi di lampade per il bagno più comuni? Scopriamoli insieme!

Luci del bagno: quali scegliere

Negli ultimi anni il bagno, da luogo sottovalutato ha riacquistato un ruolo di primaria importanza. Eletto tempio del relax domestico, la progettazione di questo ambiente è divenuta negli anni più curata e attenta.

Di pari passo, anche la progettazione dei sistemi di illuminazione è cresciuta esponenzialmente, facendo sì che gli impianti luce fra cui scegliere siano diventati moltissimi. I tipi di lampadari da bagno più utilizzati sono essenzialmente 4:

  • Plafoniera a soffitto per il bagno
  • Applique per il bagno
  • I faretti a incasso
  • I faretti spot

Il tipo di illuminazione più utilizzato da sempre è la tipica plafoniera per il bagno. Questo tipo di luce permette di infondere un’illuminazione generale a tutto l’ambiente.

Ottime per arricchire bagni non finestrati, ormai se ne possono trovare di tutti i tipi per soddisfare ogni tipo di esigenza: per infondere stile all’ambiente, si può decidere ad esempio di installare una o più plafoniere da bagno di design; con un occhio all’ecologia e al risparmio energetico, invece, ottima la scelta di innovative plafoniere a led per il bagno.

 

Un secondo tipo di illuminazione molto utilizzato nel bagno è quello dell’applique. La loro installazione permette di distribuire l’illuminazione lungo le pareti, evitando di creare un ambiente troppo luminoso o troppo buio. Installata vicino allo specchio o per illuminare l’area del lavabo, questo tipo di lampada crea un funzionale accento di luce che rende l’uso di questa area del bagno più rapido ed efficace: truccarsi, detergersi, o semplicemente specchiarsi risulta sicuramente più semplice.

Anche in questo caso, considerata la loro posizione, nel caso di un ambiente dallo stile pronunciato, scegliere delle applique da bagno di design permette di unire l’utile al dilettevole e di rendere questo elemento parte integrante dell’arredamento.

Ultimo elemento, ma non per importanza, per creare un sistema di illuminazione efficace è l’utilizzo del faretto, che può essere a incasso oppure spot. Ma in cosa si differenziano queste due categorie?

I faretti per bagno a incasso, lo si capisce anche dal nome, sono installati a incastro in un apposito controsoffitto in cartongesso. Essendo quasi del tutto nascosti alla vista, ne risulta un effetto minimale e dal basso impatto.

L’installazione dei faretti a spot, invece, non richiede la creazione di un controsoffitto per essere montato. Questo tipo di luce può essere installato a soffitto o a parete, singolo o in serie, e la sua particolarità è la possibilità di orientare la luce, permettendo di mettere in evidenza zone diverse della stanza.

Tipi di illuminazione del bagno

Come abbiamo già visto la scelta dell’illuminazione del bagno dipende dal tipo di ambiente che ci troviamo davanti, ma questo non è l’unico fattore. In questo ambiente, infatti, lo scopo della luce è duplice: se da un lato il bagno deve essere un luogo di relax, dall’altro deve essere anche un luogo altamente funzionale, che ci permetta di prepararci e sistemarci al meglio.

Per questo motivo, quando si parla di tipi di illuminazione del bagno si indicano 3 diversi sistemi di illuminazione:

  • Illuminazione d’atmosfera
  • Illuminazione funzionale
  • Illuminazione d’accento

L’illuminazione d’atmosfera è quella che si occupa di diffondere luce su tutta la stanza. In questo caso, l’utilizzo di plafoniere per il bagno permette di creare un’illuminazione che sia armonica e non troppo intensa, per restituire, soprattutto ai bagni non finestrati, l’illusione della luce naturale.

Un ruolo più pratico è quello dell’illuminazione funzionale. Questo tipo di impianto serve per mettere in evidenza specifiche parti della stanza per incrementarne la praticità d’uso.

Diversamente quindi da quella di atmosfera, questa tecnica di illuminazione è molto specifica e diretta, e si concentra su un’unica area. Esempio già citato è quello, classico, dell’installazione di applique o faretti led da bagno vicino allo specchio: una maggiore illuminazione permette di usare al meglio questo elemento dell’arredo. Per favorire l’illuminazione, il design moderno ha sviluppato anche sofisticati specchi con illuminazione integrata, come il delicato Mirari di Salvatori.

Tipologia meno frequente e dall’alto impatto estetico è l’illuminazione d’accento: questo sistema di luci da bagno permette di dare risalto a particolari e precise aree dell’ambiente. Questo tipo di installazione consente contemporaneamente di creare un sistema di illuminazione più soffuso e di esaltare il design della stanza. Un sistema di luci più delicato, realizzata ad esempio tramite l’utilizzo di faretti a incasso ad altezza battiscopa, è perfetto quando si desidera abbandonare lo stress rilassandosi nella vasca da bagno.

Illuminare il bagno moderno: 3 consigli per una corretta illuminazione

Il bagno moderno ha rivisitato il concetto di bagno standard: non più luogo sterile e poco curato, questo ambiente è ormai diventato uno spazio bello, elegante, funzionale e rilassante.

Arredi dalle linee semplici e l’utilizzo di materiali dall’origine naturale, come ad esempio il marmo, permettono di trasmette una sensazione di leggerezza e comunione con la natura.

Anche l’illuminazione, però, se studiata e progettata su misura, può contribuire a innalzare la praticità e il design di questo spazio. Vediamo insieme 3 preziosi consigli per studiare un illuminazione perfetta per il bagno moderno.

Illumina lo specchio con una luce orientabile

Quando si pensa di illuminare lo specchio, anziché installare delle statiche applique da parete, perché non installare invece delle luci mobili?

La possibilità di orientare la luce permette di aggiustare l’illuminazione a seconda delle esigenze, rendendo tutta l’area decisamente più versatile e funzionale.

In questo caso, la scelta di lampadari da bagno estetici o di design permette di interrompere le linee minimali del bagno moderno e focalizzare l’attenzione sull’area.

Osservate la foto che vi proponiamo. In questo elegante e luminoso bagno, l’illuminazione è affidata a questo doppio lampadario dalle linee essenziali.

Il suo profilo dai colori scuri risalta sui toni candidi del Bianco Carrara che permea tutto l’ambiente: dai rivestimenti, nel pavimento in Stone Parquet e nella parete in Levigato, nei cassetti modulari e il lavabo della linea Balnea, fino ai pregiati accessori bagno (lo specchio da tavolo, il portaspazzolini 01 e il portasapone della linea Fontane Bianche).

La possibilità di orientare la lampada permette di direzionare la luce secondo le esigenze: la luce può illuminare l’area del mobile riservata alla preparazione, oppure può essere rivolta verso lo specchio qualora ci fosse bisogno di più luminosità, oltre a quella già integrata nel magnifico specchio Mirari. Un perfetto esempio di stile e funzionalità.

Dai risalto agli elementi di design

Il moderno design ha sviluppato elementi bagno dall’alto valore estetico. Bellissime vasche freestanding, come la raffinata vasca Ishiburo e eterei lavabi freestanding, come il sinuoso lavabo Balnea, impreziosiscono l’ambiente bagno rendendolo davvero unico.

Quindi perché non mettere in risalto questi pregiati elementi, e realizzare un bagno davvero mozzafiato? Le modalità sono molteplici, e sfruttare un’illuminazione d’accento è la risposta giusta.

Ne è un esempio la foto che potete osservare a fianco: in questo caldo e accogliente ambiente bagno la Pietra d’Avola crea un elegante linea continua che coinvolge pareti e pavimenti, nella texture Levigato, e il minimale piatto doccia Filo. Per mettere in risalto questa raffinata e minimale doccia walk in, emblema dell’abolizione delle barriere tipica del bagno moderno, un fascio di luce preciso e definito illumina quest’area dall’alto.

La pregiata doccia riluce e impreziosisce in un istante tutto lo spazio.

Nascondi la luce

L’ultimo consiglio che vi diamo può sembrare un controsenso. Cosa intendiamo quando diciamo di nascondere la luce?

Come abbiamo detto, l’arredamento moderno, e nello specifico quello del bagno, ama la pulizia delle forme. Sebbene inserire degli elementi di luce di design possa rivelarsi una scelta azzeccata, nascondere faretti e punti luce dietro a strategiche rientranze nel soffitto permette di creare uno scenografico effetto a cascata che illumina splendidamente il bagno e dona eleganza all’ambiente: è il cosiddetto effetto luce a radente.

Lo splendido bagno nella foto di fianco è l’esempio perfetto: particolarmente indicato per mettere in risalto la bellezza delle pietre naturali, il fascio di luce dall’alto, caratteristico di questa tecnica di luci, illumina splendidamente questo ambiente bagno dai delicati toni del Crema d’Orcia.

Le pareti, nel ritmato Crema d’Orcia Select Bamboo e Levigato abbracciano alla perfezione i cassetti modulari Ciane e il lavabo Alfeo, anch’essi in Crema d’Orcia.

Sotto questo importante raggio, il pregiato Specchio Archimede è perfettamente illuminato, creando l’illusione di una grande finestra.

Eccoci arrivati alla fine del nostro articolo. Come abbiamo visto, l’illuminazione del bagno è veramente importante per creare un ambiente bello e funzionale.

I fattori da considerare però sono molti, e riuscire a realizzare un’illuminazione efficace non è semplicissimo. Affidarsi a degli esperti che riescano facilmente a comprendere le vostre esigenze e a studiare gli spazi è la scelta migliore.

Per cui non esitare oltre: dai un’occhiata al nostri bagni o alle nostre proposte di illuminazione e contattateci! Insieme riusciremo a progettare un’illuminazione perfetta studiata su misura per il vostro bagno!