La nostra produzione e le spedizioni sono totalmente operative. Salvatori è prima di tutto un’azienda di persone ed abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei nostri collaboratori.

News

Come pulire il marmo dalla muffa: consigli utili

03.2021

Come si pulisce il marmo dalla muffa? Consigli utili per una corretta detersione della pietra naturale

Con il passare del tempo può capitare che anche un pavimento resistente come il marmo vada incontro alla formazione di antiestetiche muffe. Ambienti poco areati, o aree particolarmente esposte alle intemperie, possono soffrire di piccoli ristagni d’acqua che con lo scorrere degli anni favoriscono la formazione di queste fastidiose macchie.

Cosa possiamo fare in questi casi? E come possiamo ritardare il problema?

In questo articolo vedremo come la prevenzione sia davvero la migliore arma, e come porre rimedio al problema nel modo più efficiente a seconda della grandezza dell’area da trattare.

 

Impara i nostri consigli per pulire il tuo marmo dalla muffa e ripristina il suo splendore originale

Pulizia del marmo: la miglior arma è la prevenzione

Installare pavimenti o rivestimenti in pietra naturale è sempre un’ottima scelta. Perché? Prima di tutto perché questo materiale è estremamente bello e mutabile: ogni singola salina, ogni singola venatura e i microfori, caratteristici di marmi come il Bianco Carrara e il Travertino Chiaro, rendono ogni blocco unico e irripetibile.

Oltre a essere bello questo materiale è anche caratterizzato da un’incredibile resistenza agli urti, alle pressioni e agli sbalzi termici. Non a caso, la pietra naturale è stata scelta sin dall’antichità per erigere monumenti ed edifici che ancora oggi resistono al passare del tempo: si pensi al millenario Partenone greco o alla bellissima, e centenaria, fontana di Trevi.

E per quanto riguarda le macchie? Il marmo, in quanto pietra di origine calcarea teme enormemente le macchie generate da elementi acidi, come il succo di limone o il caffè, che vanno a intaccare profondamente la sua struttura. A questo scopo, tutti i marmi di Salvatori sono trattati con composti impermeabilizzanti che rallentano l’assorbimento della macchia, ma non la fermano: non esistono prodotti impermeabilizzanti al 100%.

Asciugare in pochi minuti un’eventuale macchia sul marmo è il rimedio migliore per preservare il materiale.

Per quanto riguarda macchie di altro tipo, invece, la questione è ben diversa. Soprattutto nel caso della muffa, la creazione di macchie non intacca la pietra ma ricopre soltanto la superficie.

Questo spesso avviene per una mancata pulizia ordinaria del marmo, e quindi un conseguente accumulo di questi microorganismi che continuano a crescere indisturbati.

Per aggirare il problema di antiestetiche e pericolose muffe, l’arma migliore è la prevenzione: per la detersione ordinaria è infatti sufficiente pulire il marmo con del sapone neutro diluito con un poco di acqua.

Una manutenzione regolare consente di evitare l’accumulo e la conseguente formazione di muffe. Ciò permette di risparmiare tempo e denaro, e contribuisce a mantenere l’integrità e la bellezza della pietra, senza dover ricorrere a trattamenti troppo aggressivi o abrasivi.

Ma come smacchiare il marmo quando è ormai troppo tardi e la muffa si è formata? Vediamo insieme le soluzioni adottabili a seconda della grandezza dell’ambiente.

Come pulire il marmo dalla muffa: le piccole superfici

Per prima cosa preoccupiamoci delle piccole aree. In un bagno rivestito in marmo può capitare che in aree molto umide, come ad esempio la doccia, si formi della muffa. Areare bene l’ambiente e una pulizia regolare, come abbiamo anticipato, aiutano a prevenire questo problema.

Qualora si formasse però della muffa, prima di pulire il marmo è sempre bene ricordare che questo materiale è di origine calcarea, per cui l’utilizzo di detergenti molto aggressivi e a base acida è da evitare assolutamente.

In commercio potete trovare molti prodotti studiati appositamente per una pulizia sicura di queste pietre: noi vi consigliamo di utilizzare i detergenti professionali Fila Active 1 e 2. Ampiamente testati dai nostri tecnici per la pulizia di tutti i marmi Salvatori, questi detersivi sono perfetti per rimuovere la muffa e sanificare le superfici in pietra naturale.

Vediamo quindi come togliere le macchie dal marmo avvalendoci di questo efficace prodotto. Ci serviranno:

  • Fila Active 1
  • Fila Active 2
  • Acqua
  • Scopa
  • Panno
  • Spazzola a setole dure

Prima di iniziare, vi consigliamo di indossare dei dispositivi di protezione individuale, come guanti e mascherine: qualsiasi sia il detergente che si sta usando, è sempre meglio evitare inalazioni e contatti diretti con la pelle.

Detto questo, vediamo come procedere per la pulizia del marmo in piccole aree. Come primo passaggio, sarà necessario eliminare dalle superfici che andremo a trattare tutto lo sporco superficiale: per questo passaggio, un panno o una scopa ci aiuteranno a rimuovere tutta la polvere.

Dopo aver tolto il primo strato di sporco, è il momento di passare alla detersione vera e propria: sarà necessario bagnare tutta la superficie con abbondante acqua fredda, e poi procedere a spruzzare tutta l’area con il prodotto Fila Active 1, mantenendo una distanza di 15-20 centimetri dalla superficie da trattare.

Dopo aver spruzzato abbondantemente e lasciato agire per 15 minuti, è il momento di usare un po’ di olio di gomito: sarà necessario infatti, a questo punto, utilizzare la spazzola a setole dure per grattare via la muffa dalla superficie.

Questi passaggi andranno ripetuti fino alla scomparsa delle macchie. Quando saranno andate via, pulite il marmo con abbondante acqua fredda, per eliminare tutti i residui.

Lasciate asciugare perfettamente l’area: quando la superficie sarà asciutta, spruzzatevi a una distanza di 15-20 centimetri il prodotto Fila Active 2, tamponando gli eccessi con un panno. Questo trattamento addizionale aiuterà, soprattutto in zone soggette a grande umidità, a scongiurare il rischio di una recidiva.

Fino a che si tratta di una piccola area, l’operazione è piuttosto semplice. Come si può fare nel caso di aree più grandi? Scopriamolo insieme!

Come pulire il marmo dalla muffa: le grandi superfici

Come abbiamo detto il marmo è un materiale molto resistente a pressioni e sbalzi di temperatura, e questo lo rende estremamente adatto a essere utilizzato nel rivestimento di ambienti esterni.

Proprio in questi contesti però, spesso è più comune trascurare un’ordinaria pulizia dell’area e, inoltre, il continuo imperversare degli elementi atmosferici può causare ristagni di acqua.

Vediamo quindi insieme come pulire il marmo macchiato dalla muffa quando si tratta di grandi superfici. Anche in questo caso vi raccomandiamo l’utilizzo di prodotti appositi, che vi permetterebbero di detergere l’area senza grosse preoccupazioni: Fila Active è il detergente perfetto anche per la pulizia di grandi aree.

Per la pulizia dalla muffa di aree estese ci serviranno:

  • Fila Active 1
  • Fila Active 2
  • Acqua
  • Scopa a setole dure
  • Idropulitrice

Anche in questo caso, il primo passaggio sarà eliminare dalla superficie tutto lo sporco superficiale, come terra e polvere: pulite il più possibile l’area con l’aiuto della scopa.

Dopo aver spazzolato bene la pietra, irrorate abbondantemente l’area con acqua fredda: tutta la superficie dovrà essere perfettamente bagnata.

Quando la superficie sarà ben cosparsa di acqua, spruzzate il prodotto su tutta la pietra. Ricordatevi di mantenere una distanza di 15-20 centimetri e di aspettare circa un quarto d’ora, per permettere al detergente di agire.

Passato questo tempo, è il momento di usare l’idropulitrice: a causa dell’estensione, utilizzare una spazzola a mano renderebbe non solo molto faticoso il procedimento ma anche troppo lungo, rischiando di far agire il prodotto molto più del necessario.

Il potente getto dell’idropulitrice vi permetterà di sollevare in tempo rapido l’antiestetica patina scura che si è depositata sulla pietra naturale.

A seconda dell’estensione della muffa, sarà necessario ripetere più volte il trattamento. Quando le macchie se ne saranno totalmente andate, ricordatevi di risciacquare abbondantemente con acqua il marmo, per evitare che il prodotto vi si asciughi sopra: cercate di evitare di effettuare questo trattamento quando il sole batte forte sull’area, e se non potete fare altrimenti, ricordatevi di bagnare a più riprese il pavimento, per evitare di rovinare il marmo.

Una volta ben risciacquato e fatto asciugare, se si tratta di aree facilmente soggette a rischio muffa, cospargete la superficie con Fila Active 2: vedrete che la colonizzazione delle muffe sarà efficacemente ostacolata.

Eccoci arrivati in fondo al nostro articolo. Come abbiamo visto, una detersione regolare e delicata è sufficiente per preservare questa bellissima pietra.

Laddove fosse necessario, però, smacchiare il marmo è possibile, con l’aiuto di un po’ di olio di gomito, un po’ di tempo e l’utilizzo dei prodotti giusti.

Per la detersione dei vostri marmi Salvatori, controllate le schede prodotto delle nostre pietre e affidatevi sempre ai detergenti professionali Fila. Per qualsiasi dubbio o informazione sui prodotti Fila contattateci: sapremo guidarvi nella scelta del prodotto migliore per le vostre esigenze!