La nostra produzione e le spedizioni sono totalmente operative. Salvatori è prima di tutto un’azienda di persone ed abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei nostri collaboratori.

News

Come arredare un bagno piccolo: 7 segreti per farlo al top

01.2021

banner_Stories_advice_The-7-key-design-rules-for-small-bath banner_Stories_advice_The-7-key-design-rules-for-small-bath

7 piccoli segreti su come arredare un bagno piccolo nel modo migliore

Ormai è cosa nota, il bagno, se piccolo, è uno degli ambienti di una casa più difficili da arredare.

Questo spazio deve contenere svariati elementi d’arredo specifici ed ineliminabili se si vuole che la sua funzionalità resti intatta. Inoltre è anche uno degli spazi dove maggiormente ci rilassiamo all’interno delle nostre case, allontanandoci per un secondo dal tramtram quotidiano e deve per questo rispettare anche il piacere estetico personale emanando un senso di rilassatezza generale 

Che fare allora quando ci troviamo in questo tipo di situazione? Come arredare un bagno quando è piccolo?  

Beh, per quanto difficile sembri (e sotto certi punti di vista lo è sicuramente, dal momento che il progetto di un bagno piccolo ha per forza dei limiti dimensionali imposti e non sormontabili), in realtà basta procedere a piccoli passi, con molta attenzione e soprattutto tenendo sempre bene a mente alcuni semplici ma efficaci accorgimenti 

Tra tutte le idee per i bagni piccoli presenti in circolazione, abbiamo scelto di selezionare 7 piccoli trucchi che, se ben utilizzati, permetteranno di ottenere la migliore soluzione possibile in relazione alle dimensioni imposteCuriosi? Bene, cominciamo! 

Un bagno piccolo può rappresentare la giusta occasione per liberare il designer che è in te

I 7 segreti necessari per arredare un bagno piccolo con gusto e funzionalità

Come appena accennato, arredare il bagno quando questo ha dimensioni ridotte o forme particolarmente diverse da quelle standard può essere un processo lungo e tortuoso ma soprattutto difficile, specialmente se l’obiettivo è renderlo un ambiente piacevole e rilassante. Quando ci si trova in questa situazione 7 sono i principali accorgimenti da tenere presenti se si vuole ottenere il miglior risultato possibile. Questi accorgimenti sono: 

Ognuno di questi accorgimenti è essenziale affinché il risultato sia di vostro gradimento e, per evitare di sbagliare, è bene studiarli tutti a fondo così da sapere quale accorgimento prevedere in base alla situazione. Li vediamo insieme ad uno ad uno, che ne dite?

Segui la forma: quadrato o rettangolare?

Nell’arredare un piccolo bagnola prima cosa da considerare e da non dimenticare ma più nell’arco di tutto il progetto è la forma che il bagno ha. Due sono le forme più comuni che bagni assumono in piccoli spazila forma rettangolare e la forma quadrata. Vediamole insieme: 

  • Bagno piccolo rettangolare (stretto e lungo)Una delle idee d’arredo per un bagno piccolo rettangolare è quella di dipingere o comunque lavorare sul design del soffitto. Così facendo si ottiene una soluzione semplice ma dal forte impatto visivo in grado di far percepire l’ambiente come ancora più largo (e quindi più grande) e di distrarre l’occhio e la mente dalla sua dimensione ridotta. In questo tipo di bagno è inoltre possibile prendere la decisione di inserire una vasca piuttosto che la doccia dal momento che la forma allungata permette di ricavare spazio per tale complemento, ovviamente però solo nei casi in cui le dimensioni lo permettano.
     
  • Bagno piccolo quadrato 

Quando l’obiettivo è arredare un bagno quadrato e dalle dimensioni ridotte il gioco si fa ancora più duro, soprattutto quando il progetto di arredo si inserisce in un progetto di ristrutturazione. Come fare quindi? Come arredare un bagno piccolo e quadratoIn questo caso bisognerà prima di tutto fare i conti con l’impianto idraulico preesistente, a differenza di quando si costruisce da zero, in quel caso anche se il bagno è piccolo e quadrato le possibilità di arredo aumentano a dismisura.

Un altro elemento fondamentale da tenere presente è poi la porta. Bisognerà infatti vedere se la porta è centrata oppure ad angolo in quanto dalla posizione di questa può cambiare l’intera disposizione dei complementi d’arredo.  

 

I pavimenti ed i rivestimenti

Pavimenti e rivestimenti giocano un ruolo importantissimo quando si parla di come arredare un bagno le cui dimensioni sono relativamente piccole.  

Il rivestimento di un bagno piccolo più facile da adattare, così come il pavimento, è solitamente quello dai colori tenui e chiari poiché si integra più facilmente agli altri possibili complementi d’arredo e contribuisce ad aumentare il senso di spaziosità e leggerezza dell’ambiente.  

Proprio per quanto appena detto, solitamente il colore più scelto è il bianco ma vengono chiaramente usati anche i toni pastello come beige, grigio o verde chiaroa discapito dei colori più scuri, come il nero, che solo negli ultimi anni abbiamo finalmente cominciato a vedere un po’ di più tra le proposte per i bagni, anche piccoli.  

Il nero spaventa, ma se usato sapientemente insieme anche agli altri elementi che formano questa lista, può dare all’ambiente bagno proprio quel tocco di forza e connotazione in più che perde a causa delle dimensioni. 

Sulla stessa scia, un occhio di riguardo dovrà essere dato anche alle dimensioni delle piastrelle o marmette che verranno usate per rivestire le pareti: le piastrelle adatte ad un bagno piccolo sono quelle grandi e non quelle piccole.  

Infine, sempre per quanto riguarda i rivestimenti, quando il bagno è di piccole dimensioni la norma vuole che si considerl’altezza delle pareti assicurandosi di non rivestirle per più della metà, specialmente se le dimensioni complessive dello stesso sono sotto i 4mq, ma per fortuna anche qui le cose stanno cambiando e già si vedono alcuni affascinanti esempi di arredamento per questi spazi in cui i rivestimenti arrivano fino alle pareti ed in cui vengono usati i colori scuri proprio per esaltare gli ambienti angusti. 

La doccia o la vasca?

La scelta di arredare il bagno piccolo con una doccia è una scelta semplice, intelligente e funzionale (amanti delle vasche ahimè a volte dobbiamo piegarci ai limiti fisici che ci troviamo di fronte) dal momento che questo complemento si sviluppa in altezza permettendo di guadagnare quindi cm preziosi a rendere l’ambiente nel complesso confortevole.  

Questo non significa che non si possa arredare un bagno di dimensioni ridotte anche con una vasca anzi, esistono molti modelli di vasche progettate appositamente per arredare bagni piccoli, il problema piuttosto in questi casi è dato dalla struttura della stanza in sé, cosa che limita l’utilizzo di questo complemento d’arredo. 

Tra le varie idee d’arredo di un bagno piccolo con doccia presenti sul mercatosono due le soluzioni che più di tutte portano ad un buon risultato: la prima è quella di usare, indipendentemente dalla forma del bagno, sia questa quadrata o rettangolare, un piatto doccia che sia angolare in quanto è quello che più di tutti migliora la libertà di movimento.  

La seconda è quella di usare un box in cristallo trasparente piuttosto che uno in plexiglass e per giunta magari anche opaco. Questo perché, come è facile immaginare, la trasparenza del vetro contribuisce ad aumentare la percezione dello spazio rendendo ai nostri occhi l’ambiente bagno più ampio di quello che è in realtà. 

I sanitari

La disposizione dei sanitari in un bagno, che ci crediate o meno, segue delle direttive specifiche e particolari sia per quanto riguarda le distanze di questi dalla parete opposta (o dal sanitario di dirimpetto), le quali devono sempre essere almeno di 55cm o superiori, sia per le distanze tra ogni sanitario. Ad esempio, la distanza tra il wc ed il bidet deve essere di almeno 20cm, stessa cosa tra il bidet e la doccia (o vasca che sia), o tra wc e doccia 

Un sacco di regole vero? Lo sappiamo, le regole sono noiose, ma sono utili, specialmente se l’obiettivo è organizzare un bagno piccolo, e questo perché in questo caso le dimensioni dell’ambiente sono già ridotte, se poi ci aggiungiamo un errore nella distanza tra i sanitari rischiamo ad esempio di non riuscire a sederci sul wc perché magari è troppo vicino alla parete o al sanitario che gli sta di fronte e non questo non lo voglio giusto? Ricordiamo quindi: le distanze! 

Non sono solo le distanze tra i vari sanitari a contare, contano anche le dimensioni degli stessi. Sarà quindi opportuno scegliere, tra le varie idee per bagno presenti sul mercato, quelle che propongono specificatamente sanitari per bagni piccoli come lavabi poco profondi e wc e bidet dalla profondità ridotta. Queste accortezze, unite a tutte quelle precedenti, possono davvero sfruttare con classe ogni millimetro necessario del bagno. 

Le soluzioni salva-spazio

 Sono tante le accortezze attuabili per racimolare millimetri preziosi quando si tratta di arredare un bagno dalle dimensioni sotto-standard (per chi non lo sapesse ricordiamo che si parla di bagni piccoli quando le dimensioni non superano i 4mq), prima tra tutte la scelta di usare arredi e sanitari sospesi.

Questo tipo di scelta permetterà infatti di far sembrare l’ambiente più grande di quello che è, dando più luce al pavimento e contribuendo a costruire un design fresco ed arioso.

Le piastrelle

Le piastrelle sono da sempre uno degli elementi principali del bagnoOggigiorno vengono fin troppo spesso rilegate a quegli specifici spazi in cui è possibile che vi finisca l’acqua (ad esempio davanti ai lavabi e nel box doccia o a lato vasca) quando, invece, con il giusto materiale e la giusta creatività (magari osando anche un po’ con il colore) è possibile ottenere un altrettanto soddisfacente risultato anche rivestendo completamente le pareti 

Il settore del design si è ampliato e molte sono state le innovazioni tecnologiche al riguardo; adesso infatti esistono molte possibili rifiniture utilizzabili oltre alle semplici piastrelle per il cosiddetto bagno di servizio, come le marmette ad esempiole quali sono realizzate a partire dalle più svariate pietre naturali ed arricchite dalle texture più ricercate, spesso anche in linea con concetti di sostenibilità ambiente e lotta allo spreco delle risorse 

La luce mi raccomando!

Nell’arredare un bagno piccolo, infine, una delle cose che troppo spesso è sottovalutata ma che invece gioca un ruolo decisivo è l’illuminazione 

Questa infattise ben calibrata e sfruttata, può contribuire a modificare la percezione dell’ambiente rendendolo più ampio ai nostri occhi, ad esempio scegliendo di posizionare più punti luce sui vari elementi fondamentali che compongono l’organizzazione come i lavabi (incorporando magari la luce anche allo specchio così da aumentare il già noto effetto di raddoppio di questo specifico complemento d’arredo) il wc e la doccia o vasca che sia piuttosto che cadere nell’errore più semplice scegliendo magari un solo lampadario centrale 

Scegliere di arredare un bagno molto piccolo è una scelta che deve per forza maggiore essere decisamente oculata, e questo perché, come abbiamo potuto constatare, le dimensioni limitate impongono una progettazione dettagliata e ben pianificata 

Non basta appellarsi ad internet per riuscire in una tale impresa: anche se seguendo i 7 accorgimenti che ti abbiamo appena selezionato le cose si faranno sicuramente più facili, è comunque sempre opportuno consultare esperti del settore di modo da essere seguiti passo per passo.  

Che aspetti quindi, contattaci per sviluppare insieme le migliori soluzioni specializzate e costruite su misura per te!